Impianti aria compressa

Gli impianti di aria compressa per uso industriale o assimilabile producono aria destinata a: pulizia per soffiaggio, regolazione e azionamento di utensili e/o macchine operatrici.
L'aria compressa esiste in quantità illimitata, è subito pronta all'uso ed è comprimibile in tubi di qualsiasi diametro e di qualsiasi forma.

L'utilizzo dell'aria compressa negli impianti industriali è utile anche nei casi in cui ci siano delle cadute di pressione in quanto non risultano molto elevate e, presentando dei bassi attriti interni e bassa densità, è possibile ottenere buoni valori di velocità di spostamento e tempi di risposta alle utenze.
L'utilizzo di aria compressa come forza motrice, permette di trasformare tale energia di pressione in lavoro, la quale fa aprire e chiudere una svariata tipologia di valvole. Le valvole pneumatiche, in impianti di processo automatizzati, devono il loro successo ai diversi vantaggi legati all'impiego dell'aria compressa. Infatti, l'aria è disponibile ovunque, gratuita e in quantità illimitate; è facilmente trasportabile in tubazioni flessibili, di piccolo diametro o molto lunghe.

L'aria compressa, essendo immagazzinabile in serbatoi di grandi dimensioni, permette di alimentare le utenze per un cospicuo intervallo di tempo senza che il compressore sia in esercizio ottenendo una riduzione dell'usura dello stesso e un risparmio energetico. L'utilizzo di aria compressa, a differenza degli impianti oleodinamici, non richiede circuiti di ricircolo e può essere scaricata liberamente. L'aria, a differenza dell'olio, non perde le originarie caratteristiche con l'aumento della temperatura consentendo quindi il funzionamento ad alte temperature.
Oltretutto, avendo delle pressioni non elevate può essere manipolata con apparecchiature non molto costose e di costruzione relativamente semplice, non contiene elementi infiammabili e nocivi alla salute (a parte le particelle inquinanti dovute ai fumi) e quindi può essere impiegata nell'industria alimentare ed in ambienti di lavoro in cui vi siano rischi di incendio (industria chimica).

In seguito al dimensionamento dell'impianto si procede con l'installazione dei suoi componenti quali: compressore d'aria, eventuale essiccatore e filtri, serbatoio di accumulo e la rete di distribuzione che può essere realizzata con tubazioni in acciaio zincato o in alluminio.
Le tubazioni devono essere installate con leggera pendenza preferibilmente nel senso del moto dell'aria.

Richiedi un preventivo